India. Madre e 4 figli uccisi a colpi di vanga. Lei era accusata di essere una strega

354

Agenpress – E’ accaduto in un villaggio di campagna dello stato dell’Odisha, nell’India orientale, dove sei uomini sono stati arrestati per avere massacrato qualche giorno fa, una donna, Mandri Munda, e i suoi quattro figli, convinti che lei fosse era una strega e che avesse lanciato un maleficio nei loro confronti.

Gli accusati, dopo avere massacrato la donna e i bambini, che avevano dai quattro anni ai dieci mesi, a colpi di vanga, avevano gettato i corpi in un pozzo non lontano dalla sua casa.

Cinque degli accusati appartengono alla stessa famiglia, il sesto è lo stregone, al quale i cinque si sono rivolti per annullare l’effetto della magia nera che la donna avrebbe lanciato nei loro confronti, facendo ammalare e poi morire una loro sorella.

In India la credenza di stregoneria è ancora abbastanza diffusa nelle aree rurali: secondo il più recente studio del National Crime Report, del 2016, sono state 134 le persone uccise per il sospetto di esercitare la stregoneria.