Tav. Salvini. Opera ingegneristica, un miracolo italiano. Si farà e non ci sono rischi per la salute

301

Agenpress – La Tav è “una grande opera ingegneristica, un miracolo italiano”, “ci porterei in visita deputati, senatori, i sindaci. Ci dovrebbero andare anche le scolaresche in quelle gallerie”.

Lo dice il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, in una intervista a La Stampa, fiducioso che fiducioso che la Tav si farà.  “Ragioneremo con pacatezza e, come facciamo sempre, troveremo un compromesso”, “nessuno di noi è un ultras che rimane fermo sulle sue posizioni.  Non mi farete mai litigare con i 5Stelle. La stabilità di governo non è messa in discussione”.

Salvini si dice “entusiasta”. “Bisogna andare a vedere per capire di cosa sto parlando. Una cosa è parlarne in via teorica e guardare in televisione quello che è stato fatto, un’altra cosa è vedere di persona come ho fatto io”.

“Poi possiamo metterci attorno a un tavolo e discutere – è la sua proposta – perché i 5Stelle hanno ragione nel dire che il progetto originario è stato sovrastimato. Possiamo, anzi dobbiamo rivederlo”.

Rischi per la salute? “I dati dell’Università di Torino, sezione Medicina del lavoro: assicurano che non ci sono rischi per le persone, non c’è l’amianto” e, “per quanto riguarda l’impatto ambientale”, “si tolgono dalla strada un milione di Tir all’anno che vuol dire tre milioni di tonnellate di CO2 in meno nell’aria”.