Tensione Italia-Francia. L’imbarazzo di Conte. “Rapporto non è in discussione”

354

Agenpress – “Il rapporto tra l’Italia e la Francia ha radici antiche e quindi non è messo in discussione da contingenze. Confido che si possa chiare la situazione”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, riferendosi al richiamo dell’ambasciatore francese a Roma. Il premier ha poi aggiunto che “Di Maio sui gilet gialli ha agito come capo politico”.

Conte è in Libano, manca dall’Italia ormai da due giorni, ma fonti di governo immaginano il suo malessere, perché ai piani alti di Palazzo Chigi – spiegano fonti di governo – è noto come al presidente del Consiglio certe uscite di Lega e M5S creino disagio, se non addirittura imbarazzo.

Fonti  del Quirinale sottolineano che l’auspicio del capo dello Stato, appena rientrato a Roma dalla visita in Angola, è che si ristabilisca immediatamente un clima di fiducia con i Paesi amici e alleati. Un obiettivo che richiede la considerazione dei reciproci interessi nazionali e il pieno rispetto delle dinamiche istituzionali di ciascun Paese. Mattarella, ribadiscono le stesse fonti, sostiene quindi con forza la necessità di difendere e preservare i consolidati e preziosi rapporti di amicizia e collaborazione con la Francia.