Governo, Civati: Salvini con fucile e parole indecorose calpesta Istituzioni

790

Agenpress. “Prima una foto con il fucile in mano per far felici i lobbisti delle armi e promettere ancora la riforma della legittima difesa con lo scopo di aumentare le presenza di pistole nel Paese. Poi la promessa di ‘galera’ con toni sprezzanti e indecorosi, che ignorano il ruolo ricoperto. Matteo Salvini continua a calpestare le Istituzione, nel silenzio del Movimento 5 Stelle”.

Lo dichiara Giuseppe Civati, fondatore di Possibile.

“Nel frattempo però – aggiunge Civati – il ministro dell’Interno usa il suo ruolo per evitare un processo per un’accusa grave. Siamo di fronte a una serie di azioni che delegittimano le nostre istituzioni e mettono a rischio la tenuta della nostra comunità”.