Bankitalia, Pastorino (Leu): Ridotte prescrizioni su prestiti fuorilegge, evitare sfregio a cittadini

707

Agenpress. “Bisogna evitare uno sfregio ai cittadini vittime di possibili prestiti fuorilegge negli anni scorsi, quelli più caldi su questo fronte. La Banca d’Italia ha infatti pensato di ridurre il termine di ‘prescrizione’ per la presentazione di ricorso all’Arbitro bancario finanziario, l’organismo chiamato a pronunciarsi sulle controversie che possono sorgere tra i clienti e le banche o finanziarie su contratti, operazioni e servizi, alternativo al processo giurisdizionale italiano. Qualcosa di prezioso per risolvere problemi, insomma, evitando il passaggio alla giustizia ordinaria. Ecco perché da via Nazionale arriva una mossa inaccettabile”.

Lo dichiara Luca Pastorino, deputato e segretario di presidenza alla Camera per Liberi e Uguali, parlando dell’interrogazione presentata alla Commissione Finanze di Montecitorio.

“Questa decisione – aggiunge Pastorino – farebbe infatti interrompere l’attività dell’arbitro per le irregolarità avvenute tra il 2009 e il 2014. Proprio il periodo in cui si ravvisano il maggior numero di prestiti con modalità e tassi fuori legge: così si priverebbero i cittadini dell’unico strumento pratico per recuperare il maltolto. Appare infatti evidente che per questa pletora di piccole controversie si otterrà da parte dei cittadini meno abbienti la rinuncia e per i più abbienti l’intasamento della giustizia ordinaria. Con evidenti danni per chi ha subito ingiustizie”.