On. Elisabetta Gardini (FI): Terrorismo, la grazia a Oberleiter sarebbe oltraggio alle vittime e disonore nazionale

591

Agenpress. “È impossibile comprendere come la Procura generale di Brescia abbia dato il suo assenso alla richiesta di grazia per l’ex terrorista Heinrich Oberleiter, ma fortunatamente sarà il Presidente della Repubblica a decidere in ultima istanza e confidiamo sempre nella sua saggezza.

Chi si è macchiato di omicidi brutali come Oberleiter e non ha mai scontato un giorno di carcere, ma ha invece condotto una pluridecennale latitanza all’estero non merita alcun perdono. Così come non lo ha meritato Battisti non lo merita nessun altro.

Gli uomini dello Stato che hanno servito il Paese nei Corpi speciali di polizia per l’Alto Adige negli anni ‘60 meritano la nostra riconoscenza, il nostro rispetto e chi tra loro ha sacrificato la sua vita per proteggerci merita di essere onorato e ricordato, così come le loro famiglie la vicinanza di tutta la Comunità nazionale. Pensare di graziare chi ha ucciso dei Servitori dello Stato grida vendetta davanti a Dio, sarebbe un oltraggio alle vittime e ai loro familiari  oltre che un enorme disonore per l’Italia.”
Così l’europarlamentare e capogruppo di Forza Italia, Elisabetta Gardini.