Tajani (FI) replica a Conte. “Canto del cigno? Partito Popolare primo in Europa”

497

Agenpress – “Se litighi con tutti, è difficile non essere isolati. La visita del vicepremier in Francia per incontrare la parte più violenta e sovversiva dei Gilets jaunes è come se il suo omologo francese venisse da noi per parlare con gli anarco- insurrezionalisti che hanno assaltato il carcere di Torino. Questo è inaccettabile per tutti i Paesi europei. Nei confronti della Francia  l’Italia ha molte ragioni, da Fincantieri alla Libia, ma così si passa dalla ragione al torto per un capriccio politico. Tant’è che il capo dello Stato è dovuto correre ai ripari. Occorre essere fermi sulle cose importanti, ma non si può appoggiare chi tira le molotov o vuole la guerra civile”.

Lo afferma, in un’intervista al Corriere della Sera, il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani. E rispondendo al premier Giuseppe Conte che aveva definito “canto del cigno” gli attacchi di alcune forze politiche replica che “i sondaggi più recenti dicono che il Partito popolare è ancora saldamente il primo partito europeo”.   “Nessuna imboscata a Conte – precisa quindi sull’invito al premier a parlare a Strasburgo, gli attacchi politici fanno parte delle regole del gioco”.