La Spagna dice stop alla registrazione dei figli nati da madre surrogata in Ucraina

728

Agenpress. La Spagna dice stop alla registrazione dei figli nati da madre surrogata in Ucraina. Martedì scorso l’ambasciata spagnola a Kiev ha annunciato che non autorizzerà più la registrazione dei bambini di genitori spagnoli nati da madre surrogata.

In Spagna, come nella maggior parte dei paesi europei, la maternità surrogata è una pratica medica vietata, così molte persone decidono di andare all’estero. L’Ucraina è una delle mete più gettonate.

L’ambasciata spagnola iscriverà nei propri registri gli ultimi 39 bambini nati prima dell’annuncio di martedì e ancora in attesa di registrazione , ma quelli nati a partire dal giorno seguente non lo saranno. Poiché, essendo i genitori spagnoli, l’Ucraina non li riconosce come propri cittadini, il rifiuto del governo spagnolo di registrarli rende i bambini apolidi.