Tav. Renzi. “Voto di scambio Di Maio-Salvini”. Replica: “ipotesi squallida”

344

Agenpress – “Di Maio salva Salvini dal processo e la Lega in cambio rinuncia a fare la Tav. Tecnicamente è voto di scambio, politicamente uno schiaffo al Nord produttivo, economicamente l’ennesimo cantiere bloccato: hanno preso tre piccioni con una fava. Salvini si salva, l’Italia si ferma”. Lo scrive su Twitter l’ex premier Matteo Renzi, commentando la mozione parlamentare di M5s e Lega sulla Tav,  parlando di “voto di scambio” tra Lega e M5s con la prima che rinuncia al Tav e il secondo che salva Salvini dal processo per il caso Diciotti.

Immediata la replica di Matteo Salvini a ‘Radio Anch’io “E’ una fesseria e poi Renzi di giustizia ritengo che debba lasciar parlare altri. Questa ipotesi del mercato è veramente squallida”.

E a chi gli chiedeva se sulla questione giustizia si riferisse all’indagine che ha coinvolto i genitori di Renzi, Salvini ha risposto “assolutamente no. Anzi spero che mamma e papà tornino liberi il prima possibile. Quanto al Tav, il ministro ha ribadito la sua posizione. “C’è nel contratto che il progetto andava rivisto e poteva essere ridimensionato, andando a tagliare un miliardo di opere che potevano essere evitate. E’ chiaro che stiamo andando verso questo percorso. Io continuo a lavorare per un paese che va avanti, ci sono altre sensibilità nel governo è quindi se si può tagliare su costi spropositati è giusto ragionarci”. Tagliare ma conservando l’opera? “Assolutamente sì” ha risposto Salvini.