Ambiente, Possibile: Una proposta al giorno per il clima, serve impegno in Europa

589

Agenpress. “Ci uniamo con grande convinzione alla chiamata alla mobilitazione che porterà allo sciopero globale del 15 marzo Global Strike For Future. In tante città d’Italia, insieme a tante e tanti, con totale apertura e spirito di collaborazione, siamo da settimane al fianco dei comitati spontanei sorti su ispirazione di Greta Thunberg, la giovane attivista che sta scuotendo il mondo con le sue iniziative.

I prossimi mesi saranno cruciali per la definizione un programma con priorità ecologiste ben definite, da portare in Europa e da pretendere di riportare nel dibattito nazionale, dove ‘la stella dell’ambiente’ è stata del tutto svilita e svenduta, in un governo in cui il verde della Lega non ha assolutamente nulla di ecologista”.

Lo dichiarano la segretaria di Possibile, Beatrice Brignone, e Annalisa Corrado, ecologista, del comitato scientifico di Possibile.

“L’emergenza climatica  – aggiungono Brignone e Corrado –  è stata da sempre al centro del nostro impegno, e con la campagna #PrimaDelDiluvio sono tante le azioni e le iniziative che stiamo costruendo e attivando sui territori. Non possiamo che metterci a disposizione di una iniziativa così importante e trascinante come quella dei #FridaysForFuture.

Da settimane ripetiamo, insieme all’IPCC, agli scienziati e alla giovane Greta, che abbiamo solo una manciata di anni a disposizione per invertire la rotta e non possiamo consentire che l’emergenza climatica venga ancora messa da parte. Lo ripeteremo con una proposta ogni giorno: la battaglia per il clima è imprescindibile e bisogna sviluppare politiche serie, radicali e indifferibili in questa direzione”.