Sparò al ladro. Per i magistrati ci fu invasione di campo da parte di Salvini

292

Agenpress –  “Noi abbiamo molto chiaro il perimetro della nostra azione e non lo vogliamo superare Ma reagiamo se viene invaso. Le decisioni sulla modalità e sulla durata della pena spettano solo alla magistratura non al Ministro dell’Interno”.

Così il presidente dell’ ANM Francesco Minisci è tornato sulla polemica con il Ministro Salvini per le dichiarazioni sul caso dell’imprenditore in carcere perché sparò a un ladro.

“Quando il ministro dice farò di tutto perché Angelo Peveri (l’imprenditore condannato per tentato omicidio) sia il meno possibile in carcere, è evidente che la durata e le modalità della pena deve deciderle la magistratura”, ha aggiunto Minisci. “Questo significa  rispetto reciproco delle prerogative che la Costituzione assegna a ogni istituzione”.