TAV, Osvaldo Napoli (FI): “Quando Toninelli parla tremano i muri del ministero e un pezzo d’Italia affonda”

609

Agenpress. Dichiarazione dell’on. Osvaldo Napoli, del direttivo di Forza Italia alla Camera: “Il ministro Danilo Toninelli dovrebbe aprir la bocca per mostrare i denti o prendere fiato.

Quando invece la apre per parlare tremano i muri del ministero e un pezzo d’Italia affonda. Soltanto una persona sprovveduta, circostanza che non è tollerabile in un ministro, può immaginare di firmare un atto per tenere il bando gara entro l’11 marzo, con l’obiettivo di assegnare i due lotti della Tav del valore di circa 2,3 miliardi, e poi riservarsi il potere di revocare l’assegnazione entro 6 mesi.

Davvero il povero Toninelli pensa di trovare imprese disponibili a spendere decine se non centinaia di migliaia di euro, partecipare ai bandi, vincerli e poi magari vederseli revocare entro sei mesi? Ma neanche un’impresa guidata da un pazzo furioso potrebbe mai accettare un rischio simile.

Voglio sperare che dalle parti di palazzo Chigi sia rimasta qualche persona ragionevole, abbia la pazienza cristiana di prendere Toninelli sotto braccio e gli spieghi in che cosa consiste il principio di realtà”.