Bentornata Gardensia. Ogni giorno in Italia sei donne si ammalano di sclerosi multipla

482

Agenpress – Ritorna anche quest’anno, l’8, 9 e 10 marzo, nelle principali piazze italiane l’iniziativa per sostenere la ricerca sulla sclerosi multipla: “un gesto importante a sostegno della ricerca scientifica”.

Oltre 5 mila piazze italiane, si “colorano di rosa” per la campagna Bentornata Gardensia, promossa dall’associazione Italiana Sclerosi Multipla (Aism) e che ha come volto quello di Lorella Cuccarini. Cronica, imprevedibile e invalidante, la sclerosi multipla è una delle più gravi più malattie del sistema nervoso centrale.

Ogni giorno in Italia sei donne ricevono una diagnosi di sclerosi multipla, un numero che è oltre il doppio rispetto agli uomini.  Il 50% delle persone con Sclerosi Multipla è giovane e non ha ancora 40 anni. Nata per sostenere l’attività di ricerca sulle forme progressive di malattia e più servizi sul territorio per le donne con questa mattia, #Gardensia vedrà protagonisti 10.000 volontari. Nei gazebo da loro allestiti nelle piazze sarà possibile scegliere una pianta di gardenia o di ortensia (con un contributo minimo di 15 euro l’una) : due fiori che sottolineano lo stretto legame tra le donne e la sclerosi multipla.

Gardensia è quest’anno anche uno tra gli eventi della manifestazione Trenta Ore per la Vita, che ha Lorella Cuccarini come sua testimonial e cofondatore. I fondi raccolti con l’edizione 2019 di Trenta Ore per la Vita verranno destinati in particolare alle mamme con sclerosi multipla e ai loro bambini. Per sostenere la campagna è attivo, fino al 17 marzo, il numero solidale 45591.