Aereo caduto. L’Europa chiude lo stazio aereo ai Boeing 737 Max. Idoneo negli Usa

386

Agenpress – L’Agenzia per la sicurezza del trasporto aereo dell’Ue ha sospeso in tutta Europa i voli dei Boeing 737 Max 8, lo stesso modello dell’Ethiopian Airlines precipitato vicino ad Addis Abeba, e del Boeing 737 Max 9. La decisione ricalca quella già presa autonomamente da Regno Unito, Irlanda, Austria, Germania, Francia e Italia, così come quella delle autorità di Australia, Singapore, Cina, Indonesia, Oman e Malaysia.

“A scopo precauzionale – si legge nella nota pubblicata da Easa – l’Agenzia ha pubblicato una direttiva in vigore dalle 19, che sospende tutte le operazioni di volo di tutti gli aeromobili Boeing modello 737-8 Max e 737-9 Max in Europa”. “L’inchiesta sull’incidente avvenuto domenica è condotta dalle autorità etiopi, col supporto del National Transportation Safety Board, poiché l’aeromobile è stato progettato e costruito negli Stati Uniti”. “L’Easa – si legge ancora nella nota – ha offerto la propria assistenza a sostegno dell’indagine”. L’Agenzia sottolinea inoltre come l’inchiesta sull’incidente sia in corso e sia “troppo presto per trarre conclusioni sulle cause”.

Negli Stati Uniti invece il Boeing 737 Max resta idoneo al volo. La Federal Administration Aviation  si è impegnata ad agire successivamente se necessario. “Se identificheremo un problema che riguarda la sicurezza, la Faa agirà immediatamente e con azioni appropriate”. Anche l’American Airlines ha rassicurato i piloti e gli assistenti di volo sul Boeing 737 Max. “I dati mostrano che il Boeing 737 Max 8 è sicuro”, ha affermato la compagnia aerea, precisando che non consentirebbe mai a un “aereo non sicuro” di operare.

Di tutt’altro avviso il senatore repubblicano Mitt Romney, secondo il quale, “per abbondanza di precauzione, la Federal Aviation Administration dovrebbe mettere a terra i 7367 Max 8 fino a che non saranno accertate le cause dei recenti incidenti”.