Il Polo del ‘900 vince il Premio nazionale Cultura di Gestione 2019

405
Polo del '900 esterno Palazzi juvarriani

Agenpress. Assegnato a una realtà piemontese il Premio Cultura di Gestione 2019, bando nazionale che premia i progetti e i modelli più innovativi nella gestione culturale, organizzato da Federculture, Agis, Alleanza Cooperative Italiane Turismo e Beni Culturali, Forum Nazionale del Terzo Settore e ANCI.

Il progetto “Polo del ‘900, ovvero le sfide della progettazione culturale contemporanea” si aggiudica la sezione valorizzazione del patrimonio immateriale. Altre cinque le realtà premiate, tra più di settanta candidature provenienti da Enti, Associazioni, Comuni di tutta Italia.

La motivazione del premio: “Il Polo del ‘900 è un progetto che realizza un esemplare modello di co-progettazione e collaborazione inter-istituzionale e tra pubblico e privato, con una gestione innovativa al servizio della cittadinanza cui viene messo a disposizione uno spazio culturale di nuova generazione pensato “per connettere il passato con il presente”. In questo senso il progetto appare particolarmente innovativo nel modello di coinvolgimento dei pubblici in una visione culturale finalizzata a mettere in relazione lo straordinario patrimonio storico del secolo scorso con le istanze del presente, generando nuovo capitale creativo e culturale”

Gli altri vincitori: Associazione Culturale “Progetto Museo” (Napoli) sezione Valorizzazione del territorio e impatto sociale; Scherìa Comunità Cooperativa (Tiriolo – CZ) sezione Innovazione sociale; Iside srl (Roma) sezione Rigenerazione urbana; Fondazione RavennAntica sezione Modello di gestione; Comuni di Fermo, Ascoli Piceno, Macerata, Fano sezione Creazione di reti. Per il numero elevato di candidature, il Premio Cultura di Gestione 2019 ha assegnato anche cinque Menzioni Speciali ai progetti di: Comune di Mesagne e Latiano; Music Innovation Hub; Comune di Siena; Comune di Cremona; Associazione Abbonamento Musei.

Alessandro Bollo, direttore del Polo del ‘900 commenta: “Siamo orgogliosi e soddisfatti di aver ricevuto questo riconoscimento a soli tre anni dalla nascita del Polo del ‘900. Una ulteriore conferma che stiamo percorrendo la strada giusta, con preziosi compagni di viaggio e un obiettivo comune, valorizzare e condividere il patrimonio storico e culturale rispondendo alle esigenze e alle sfide del  presente”.

La cerimonia di premiazione si terrà il 12 giugno a Roma, nell’ambito del programma della seconda Conferenza Nazionale dell’Impresa Culturale.