Xi Jinping in viaggio da Pechino verso l’Europa. Gli incontri a istituzionali a Roma

422
Il presidente cinese Xi Jinping

Il presidente cinese, Xi Jinping, ha lasciato la Cina per il viaggio che lo porterà, da oggi al 26 marzo prossimo, in Italia, a Monaco e in Francia. Lo ha annunciato l’agenzia Xinhua pochi minuti prima delle 15 (ora locale, le 8 in Italia).

Xi è accompagnato dalla moglie, Peng Liyuan, dal ministro degli Esteri, Wang Yi, e da due membri del Politburo, l’organo di vertice del Partito Comunista Cinese composto da 25 dirigenti di livello nazionale: il Consigliere di Stato Yang Jiechi, e il vice direttore dell’Ufficio Generale del Comitato Centrale del Partito Comunista Cinese, Ding Xuexiang. Nella delegazione che viaggia a bordo dell’aereo speciale del presidente cinese è presente anche He Lifeng, ministro della Commissione nazionale per lo Sviluppo e le Riforme, l’agenzia di pianificazione economica del governo cinese.

In Italia, Xi incontrerà il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e le altre cariche istituzionali: il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e i presidenti di Senato e Camera, Maria Elisabetta Alberti Casellati e Roberto Fico.

Le attese sono per la firma del memorandum d’intesa tra Italia e Cina per l’adesione all’inziativa Belt and Road, la nuova Via della Seta, di connessione infrastrutturale euro-asiatica, al centro del dibattito politico in Italia nelle ultime settimane. Durante la permanenza di Xi a Roma sono previsti tre forum di cooperazione bilaterale: la sesta edizione del Comitato Italia-Cina dei business leaders, il forum sulla cooperazione in mercati terzi, e il secondo incontro del Forum Culturale, a cui parteciperanno membri delle comunità economiche, d’affari e culturali. Sono attesi anche accordi commerciali su infrastrutture, macchinari e finanza, e di cooperazione inter-governativa nei campi degli Affari Esteri, del Commercio, del Business e della Cultura e dei siti patrimonio dell’Umanità.

Oltre a Roma, il presidente cinese sarà anche a Palermo, prima di proseguire con le altre due tappe del viaggio in Europa: il principato di Monaco e la Francia, prima del rientro in Cina, il 26 marzo prossimo. Il 23 e il 24 marzo il presidente della Repubblica Popolare Cinese Xi Jinping sarà a Palermo. La città siciliana, in particolare, potrebbe diventare l’importante hub d’interscambio commerciale, proprio nel contesto del patto economico con la Cina. Ancora molti dubbi relativamente al programma. Il presidente cinese dovrebbe visitare il Palazzo dei Normanni, dove ha sede il Parlamento più antico del mondo, e la Cappella Palatina. Successivamente, dopo una passeggiata lungo corso Vittorio Emanuele, la coppia potrebbe visitare il Teatro Massimo. Per domenica mattina, prima della partenza per la Francia, Xi Jinping potrebbe trascorrere alcuni minuti nella borgata marinara di Mondello per apprezzare i colori intensi del mare palermitano.