Sen. Antonio Saccone (Udc/FI): Agenzie giornalistiche, indicare gradi di parentela dei loro dipendenti con quelli del Comune di Roma? Non ci sono parole

663

Agenpress. La giunta Raggi il nulla, nei migliori dei casi, che si trasforma nell’assurdo. Con l’inserimento nel bando per il rinnovo delle agenzie giornalistiche il Campidoglio ha inserito una condizione che ha il sapore di neo bolscevismo: indicare l’organigramma ed eventuali gradi di parentela dei dipendenti dell’Agenzia con dipendenti del Comune di Roma.

Solo a pensarla una cosa del genere fa venire i brividi. Si conferma che al Campidoglio oltre al nulla in termini di capacità di governo della Capitale si aggiunge l’assurdo.

Lo afferma il senatore Antonio Saccone (Udc-Forza Italia).