La madre di Ramy ringrazia e chiede la cittadinanza italiana a tutti quelli che sono in Italia

1025

Agenpress –  I miei figli si sentono italiani.  “Tantissimo e ci tengono. Non rinnegano le loro radici, ma anche a casa parlano solo in italiano. In Francia li chiamavano “gli italiani”. Da noi pasta, passata di pomodoro e basilico non mancano mai, io ho imparato a fare le lasagne e il tiramisù”.

E’ quanto afferma in un’intervista al Corriere della sera, la signora Hasnaa, 41 anni, madre di Ramy.  “Sono felice, per lui, per questi ragazzi. Ma adesso date la cittadinanza a tutti quelli che sono nati in Italia. Non ai genitori, solo ai bambini, loro sono italiani”.

“Io ringrazio l’Italia  e tutte le persone che hanno permesso questo, ma dico anche che bisognerebbe riconoscere la cittadinanza ai bambini che nascono qui. Lasciamo stare noi genitori, non fa niente, per noi è andata così: ma non c’è da aver paura di questi ragazzi che crescono da italiani”.

Sull’altro ragazzo che diventerà italiano, Adam, aggiunge: “Se lo merita. Anche lui è stato bravo, quel giorno: lui, come Ramy. Ma soprattutto è un bravo ragazzo e non lo dico perché è mio figlio. Sarà un bravo cittadino italiano”.