Non passa emendamento su “revenge porn”

812

Agenpress. Le norme sul ‘revenge porn’ (‘pornografia per vendetta’) non saranno inserite nel Ddl sul Codice rosso all’esame dell’aula della Camera. E’ quanto ha deciso la maggioranza dopo la sospensione della seduta proprio per permettere al comitato dei nove della commissione Giustizia di discutere sull’emendamento presentato dalla deputata di Fi Federica Zanella che inseriva il reato nel testo che l’assemblea di Montecitorio sta esaminando.