Terrore bus. Genitori ragazzi chiedono danni ad Autoguidovie, la società che gestisce il servizio

360

Agenpress –  Gran parte dei genitori dei 51 ragazzi della scuola media Vailati di Crema che si trovavano a bordo dell’autobus a cui ha dato fuoco il conducente il 20 marzo scorso a San Donato milanese sono pronti a chiedere i danni ad Autoguidovie, la società che gestisce il servizio. Scontata la richiesta dei genitori di costituirsi parte civile nel processo a Ousseynou Sy, l’autista ora in carcere.

La richiesta di danni deriva anche dalla possibilità che i bambini abbiano riportato stati d’ansia permanenti.

Lo scrive La Provincia di Cremona la quale spiega che 35 famiglie si sono rivolte a due noti studi legali milanesi, mentre le restanti intendono farlo con avvocati cremaschi.