Roma. Proteste contro i rom a Torre Maura. Fassina. “Troppo semplicistico definire razzisti i residenti”

950

Agenpress – “Dobbiamo innanzitutto evitare scorciatoie facili come quelle che ho visto stamattina su tanti giornali, che definiscono razzisti i residenti di Torre Maura. Là c’è una situazione di estrema difficoltà sociale. E l’altra questione è che le istituzioni pubbliche, a partire dal Comune, dovrebbero evitare di caricare problemi sociali rilevanti in zone che sono già al limite della sostenibilità”.

Lo dice Stefano Fassina, deputato di LeU e consigliere comunale di Sinistra per Roma,  intervenuto ai microfoni di Radio Cusano Campus, sulle proteste dei residenti contro i rom al quartiere Torre Maura a Roma.

“Proviamo a utilizzare spazi in centro per situazioni così difficili, probabilmente avremo meno difficoltà di rapporto con i residenti. Tra quelli che protestano a Torre Maura ci saranno sicuramente personaggi inaccettabili, ci sono le solite strumentalizzazioni della destra estrema che soffia sul fuoco. Vorrei vedere quanti tra quelli che hanno fatto gesti inaccettabili come calpestare il pane sono di Forza Nuova e quanti invece sono residenti della zona. Ma comunque il problema non cambia. Bisogna fare progetti di integrazione che riguardano nuclei più ristretti di persone, soprattutto quando si tratta di persone ad elevata difficoltà di integrazione. Vanno utilizzati spazi dove i problemi sono minori, come nel centro della città”.