Carenza personale medico, Zingaretti: “Altre Regioni richiamano i pensionati, noi facciano i concorsi per assumere”

654
Agenpress. “Mentre le altre Regioni italiane richiamano i pensionati negli ospedali, dove c’e’ un vuoto di organico, noi facciamo i concorsi per assumere una nuova generazione e coprire la carenza di personale”.
Così Nicola Zingaretti, presidente della regione Lazio, che rilancia l’attenzione sull’occupazione giovanile.
“Ora che giro un po’ più l’Italia – aggiunge Zingaretti – posso dire con piu’ certezza che siamo, dal punto di vista della Pubblica amministrazione, con 8.500 assunzioni in sanità in 5 anni, la più grande centrale appaltante di lavoro pubblico che c’è in Italia in questo momento”.
“Questo significa – rileva Zingaretti – avere finalmente il modello Lazio finanziato dalle infrastrutture e sostenuto dalle nuove 5mila assunzioni.
Inoltre, sostiene Zingaretti, “con il Piano sociale si aprirà una nuova stagione del welfare. Il lavoro che ora dobbiamo fare è l’assistenza domiciliare e la cura. Così come possiamo raccontare che l’ultimo tavolo di rientro della sanità ha avuto un esito più che soddisfacente. Il cuore non è più la risoluzione dei problemi del commissariamento ma la costruzione del nuovo modello. Ieri con un risultato storico è finita la stagione della mobilità passiva della Regione.
E’ l’effetto di aver rimesso a posto i conti e innalzato i Lea. L’inizio è stato il coraggio di destrutturare il disavanzo finanziario, oggi è di 490 mln, nel 2012 erano 13 miliardi. E’ poi l’anno dei cantieri sanitari – afferma Zingaretti – abbiamo 1 miliardo di investimenti in dieci anni, penso all’ Umberto I e alle nuove Case della Salute”.