Moscovici difende Tria: è l’uomo giusto al posto giusto. governo si sforzi per migliorare la crescita

566

Agenpress –  “E’ l’uomo giusto al posto giusto, al momento giusto. Visto dall’Eurogruppo e visto dalla Commissione il ministro Tria è un attore solido, credibile, affidabile, che aiuta l’Italia, che sa discutere con i suoi partner europei”, e che “ha molto aiutato per l’accordo di dicembre che è un buon accordo per l’Italia”.

Lo ha detto il commissario agli affari economici Pierre Moscovici risponde a chi gli chiede se sia preoccupato degli attacchi in Italia al ministro dell’economia Giovanni Tria.

E sull’economia italiana “non posso dire che le novità  siano le migliori che abbiamo”, e “sarà necessario che a un certo punto il Paese faccia degli sforzi necessari per migliorare la situazione e avere una crescita potenziale più elevata”.

Moscovici ha ricordato che la crescita attesa all’ 1,5% a settembre è stata poi rivista all’1% “da pressoché tutti gli istituti economici a fine anno”, e ora viene rivista “attorno a 0%, diciamo 0,2%”.

Il Governo italiano addirittura la vede “attorno a zero, certi dicono sotto zero”. Certamente, ha aggiunto, “è un fatto che c’è un rallentamento in tutta la zona euro, poi ci sono dei problemi particolari dell’Italia che noi conosciamo, competitività, produttiva, e sarà necessario che a un certo punto il Paese faccia degli sforzi necessari per migliorare la situazione”.