Def. Ferri (PD). Doveva essere un anno bellissimo ma per gli italiani non sarà così

1482
Cosimo Maria Ferri componente della II Commissione Giustizia della Camera dei Deputati

Agenpress – Doveva essere un anno bellissimo. Un nuovo boom economico. Il DEF approvato ieri fa cadere la maschera di un Governo che si arrende alla realtà: la crescita sarà pressoché inesistente, il deficit e il debito aumenteranno, quota 100 e il reddito di cittadinanza, vendute come elisir miracolosi, avranno un effetto irrilevante e la flat tax è rimasta nelle parole, ma scomparsa dal testo approvato. Il problema è che dietro a questi “numeri e numeretti” ci sono persone e famiglie che vogliono risposte serie, imprese che hanno perso fiducia e ridotto drasticamente gli investimenti e ci sono cittadini stanchi di essere rassicurati con finto ottimismo. Emblematico il caso di Fujitsu – multinazionale giapponese specializzata nei servizi ad alta tecnologia alle imprese – che ha annunciato di voler andare via dall’Italia a causa delle prospettive di crescita negative del nostro Paese, senza trovare nemmeno un interlocutore istituzionale con cui poter dialogare e trattare. Così Cosimo Maria Ferri componente della II Commissione Giustizia della Camera dei Deputati