Governo. Conte. Nessun rimpasto. Andremo avanti fino alla fine. La flat tax si farà

431

Agenpress – Un rimpasto? “Le discussioni volte a rivendicare aggiustamenti di poltrone non sono mai avvenute e dubito che avverranno in futuro. Andiamo avanti così”.

Lo dice il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in un colloquio con Repubblica e con la Stampa, in apertura, a margine del Consiglio europeo Bruxelles, smentendo ogni divisione. “La prospettiva di governo coincide con l’intera legislatura”, “nel governo, a dispetto di ciò che viene quotidianamente rappresentato, stiamo tutti lavorando, con unità di intenti”.

“Stiamo affrontando un quadro economico complicato”.  Quanto alla flat tax, garantisce: “Si farà perché è nel programma e perché la disciplina fiscale va semplificata e la pressione fiscale va alleggerita”.

“Dobbiamo perseguire con una politica che, in un quadro di sostenibilità finanziaria, preveda incentivi, semplificazioni, misure di sostegno alle imprese e all’occupazione. Fin qui abbiamo seminato, ora dobbiamo raccogliere i frutti”.

Parla di “interventi su base progressiva”. Mano mano che libereremo risorse con spending review, revisione delle tax expenditures e un’aggressiva politica di contrasto dell’evasione e dell’elusione fiscale, investiremo queste risorse negli obiettivi di governo”.

“Sarebbe un errore ritrarsi in una logica di austerità che porterebbe conseguenze ancora più pesanti. Se guardiamo agli ultimi dati disponibili nel primo trimestre dell’anno l’Italia sta mostrando una performance promettente”.