Editoria. R. Mussolini. “Chiusura redazione romana “Il Giornale” penalizza mondo informazione e nostra città”

256

Agenpress  «Pasqua amara e colomba a terra per i giornalisti della redazione romana de Il Giornale, che a fine mese potrebbero vedersi costretti ad abbandonare la nostra città alla volta di Milano.

Ci tengo a rinnovare la mia vicinanza a loro e agli altri lavoratori del quotidiano fondato da Montanelli, i quali potrebbero trovarsi a pagare una decisione arrivata in maniera inattesa e improvvisa.

 

Sono certa che la chiusura della redazione romana di una testata così storica avrebbe ripercussioni negative sul mondo dell’informazione. E’ anche per questo che auspico un ripensamento da parte dell’editore: spostare le attività da Roma significherebbe privare la nostra città di una fonte autorevole e di un punto di riferimento di grande importante per la cultura e per la politica».

Così Rachele Mussolini, consigliere comunale della lista civica Con Giorgia e Vice Presidente della Commissione Controllo, Garanzia e Trasparenza di Roma Capitale.