On. Beatrice Lorenzin (Civica Popolare): Def, l’anno bellissimo sarà tutto in deficit?

403

Agenpress. Purtroppo, con questo Def, non ci troviamo di fronte all’anno bellissimo che ci era stato annunciato dal premier. Quindi non solo il 2019 ma anche il 2020 sarà un anno bellissimo.

Quei cento punti di spread che abbiamo avuto dall’inizio di questo governo, ci pensano più di tuttte le misure e i benefici dati dalla sommatoria di Quota 100 e del reddito di cittadinanza”.

Così Beatrice Lorenzin durante l’audizione del ministro dell’Economia Tria in Commissione Bilancio di Camera e Senato. “Vorrei sapere, dal governo, – continua Lorenzin- se intende affrontare il tema del debito e della stabilità nelle prossima legge di Bilancio oppure se vuole continuare a fare deficit.

Poi un altra domanda: la flat tax si fa o non si fa? La realtà del Def ci dà una risposta chiara. Poi, è prevista una riduzione sostanziale della tasse? Vorremmo poi sapere se il Mef condivide le proiezione di ieri dell’Istat. Le politiche poi del lavoro, fotografate dal Def, sono state insufficienti. Mi chiedo se forse è il momento di ripensare le politiche del lavoro e se c’è una volontà di spostare risorse sulla crescita e sull’occupazione”. “Diamo per scontati l’assistenza sanitaria e la pensione – conclude Lorenzin – ma, vorrei sapere dal governo se ci sono simulazioni in atto sul welfare State italiano. Come si finanza la scuola, la salute e la pensione, noi ancora non lo sappiamo”.

Così la leader di Civica Popolare ed ex Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin durante l’audizione del ministro dell’Economia Tria in Commissione Bilancio di Camera e Senato