Roma, rogo discarica Collatino, Anppe – Federdistat – Cisal Vigili del Fuoco: non è più tollerabile

403

Agenpress. Il vasto incendio che ha interessato la notte scorsa Roma, quartiere Collatino, ha messo ancora a dura prova il personale operativo dei Vigili del Fuoco, che costantemente sono interessati da questi particolari interventi. I Vigili del Fuoco per adempiere ai propri doveri sono costretti, se pur con le dovute precauzioni, a lavorare in condizione precarie e difficoltose.

Da mesi abbiamo sollevato il problema ai nostri vertici, gli incendi degli impianti di stoccaggio e trattamenti rifiuti va’ affrontato in maniera diretta e puntuale. Innanzitutto va’ fatta una mappatura di tutte le discariche, compreso quelle abusive che sono le più pericolose.

Vanno redatti i piani di emergenza in modo che venga limitato il rischio  per la popolazione limitrofa alle discariche,  dove ricordiamo si bruciano materiali tossici e di risulta, rendendo l’aria irrespirabile e in modo che gli operatori della sicurezza “tout court”, in particolare i Vigili del Fuoco, possano operare con rischio minimo tutelando la propria salute. Tutto questo non è più tollerabile.

E’ quanto dichiarano in una nota Fernando Cordella, Presidente ANPPE, Antonio Barone Segretario Generale Federdistat e Antonio Formisano Cisal Vigili del Fuoco.