Regione Lazio. Salvini: “prossimo obiettivo è mandare a casa Zingaretti”

1390

Agenpress – “Il prossimo obiettivo e’ mandare un governatore normale nella Regione Lazio visto che Zingaretti è impegnato a fare altro, nel miracolo di resuscitare il partito democratico”. Lo ha detto il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini in un comizio elettorale a Tivoli ribadendo che c’è bisogno di “un governatore normale che si occupi di casa, lavoro, scuole e strade”.

In una nota il capogruppo della Lega in Regione Lazio Orlando Tripodi scrive che “più di mezzo milione di persone non ha un lavoro nel Lazio e i disoccupati sono addirittura aumentati. Nicola Zingaretti dovrebbe essere accolto dal lancio di pomodori in piazza San Giovanni a Roma anche per le condizioni in cui versa la sanità”.

“Finalmente con Quota 100 – aggiunge Tripodi – si ridà dignità ai cittadini e con le nostre politiche è salito il Pil e sono scesi i disoccupati nel primo trimestre 2019, invece dov’era Zingaretti quando il Pd ha dato il via libera alla legge Fornero e al Jobs Act superando l’articolo 18? Dov’era la sinistra che tutela i diritti dei lavoratori? Una tutela a corrente alternata”.

“Il piano regionale dei rifiuti è fermo al 2012 e proprio il Pd ha mandato in tilt il sistema chiudendo la discarica di Malagrotta senza un’alternativa. Sì ai termovalorizzatori di ultima generazione, basta con l’irresponsabilità e le bugie di Zingaretti”.