Luca Barbareschi (Teatro Eliseo). Giornata nazionale contro la pedofilia e la pedopornografia

488

Agenpress – Il 5 di maggio ricorre la Giornata nazionale contro la pedofilia e la pedopornografia che si celebrerà questa domenica per commemorare  i dieci anni di lotta alla pedofilia e alla pedopornografia, quale momento di riflessione per la lotta contro gli abusi sui minori. Luca Barbareschi ,  attore, regista e direttore artistico del Teatro Eliseo di Roma   è stato in questi dieci anni promotore della legge in Parlamento e sostenitore di azioni sinergiche con il Ministero dell’Istruzione grazie ad un Protocollo d’Intesa.  Sin dal 2016 il Teatro Eliseo e il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e l’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza hann sottoscritto un Protocollo di Intesa per promuovere azioni sinergiche per diffondere la cultura dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza nelle scuole.  Un anniversario importante quello di questo 5 maggio: il direttore artistico del Teatro Eliseo e ideatore della Fondazione «Luca Barbareschi Onlus – dalla parte dei bambini», celebra i dieci anni di una lunga battaglia per la campagna di prevenzione contro l’omertà e la paura di affrontare un tema importantissimo come la difesa e la tutela dei minori. Dobbiamo prevenire il fenomeno della pedofilia, strisciante e subdolo tumore della società, che provoca gravi danni a livello individuale e per l’intera comunità. La pedofilia è una tragedia – dice Barbareschi – Dobbiamo difendere i giovani e dobbiamo punire severamente chi abusa di loro. I bambini vanno salvaguardati e protetti perché il loro futuro va messo al centro delle nostre riflessioni e delle nostre scelte. L’unico modo è quello di abbattere il muro del silenzio e tutelare i minori nei contesti chiave: quello scolastico, quello familiare, quello sportivo. Papa Francesco sta conducendo una battaglia illuminata ma non può e non deve rimanere solo – continua Barbareschi – Tante le associazioni che si adoperano per garantire pedofili e stupratori alla Giustizia. Ma è fondamentale sensibilizzare i nostri ragazzi, aiutare le vittime a raccontare, contrastare questa piaga da tutti i fronti e bloccare l’inaccettabile abuso. Così Il direttore artistico del Teatro Eliseo di Roma Luca Barbaresch