Bologna. Violenza sessuale sulla figlia minorenne della compagna. In manette 38enne

281

Agenpress – Le indagini sono partite nel marzo scorso da una segnalazione dei ‘servizi sociali tutela minori’, che riferivano di possibili abusi sessuali subiti da una giovane, da parte del convivente della madre.

Per questo un uomo di 38 anni nato in Bolivia è stato arrestato, su ordinanza del Gip di Bologna,  dalla sezione della Squadra mobile della Polizia, specializzata nel contrasto alle violenze di genere, per violenza sessuale su minore: è accusato di avere abusato in più occasioni della figlia minorenne della sua convivente.

Gli episodi sono avvenuti tra i mesi di febbraio e giugno 2018 in un ambiente apparentemente del tutto equilibrato nei rapporti familiari, tanto da non far sospettare inizialmente di nulla la madre. Le prime confidenze della figlia erano state infatti molto generiche e riguardavano il suo rifiuto di imparare la lingua spagnola, circostanza che, come si è poi appurato, le riportava alla mente la figura del molestatore.

Era stata la scuola, a seguito di alcuni problemi riscontrati in relazione al profitto e alla frequenza scolastica della ragazzina, a chiedere l’intervento del servizio educativo territoriale. L’educatrice aveva convocato la madre e la ragazza per un colloquio di approfondimento della segnalazione, durante il quale la madre aveva riferito di confidenze che aveva ricevuto dalla figlia su una violenza sessuale subita dal compagno convivente.