Salone del libro. Editore Altaforte. “Esclusi perché abbiamo pubblicato il libro su Salvini”

642

Agenpress – “Quello del Salone è un atto di censura e tutte le forze politiche e i liberi pensatori dovrebbero stigmatizzarlo. La censura degli organizzatori colpisce Altaforte e anche il ministro Salvini perché è per il libro intervista che siamo stati esclusi”.

Francesco Polacchi, editore di Altaforte e attivista di CasaPound si presenta al Lingotto nonostante il contratto sia stato stralciato ieri sera su richiesta di Città e Regione: “Mi impediscono di entrare ma il libro lo presenteremo comunque qui a Torino sabato. Senza dubbio faremo causa, ci stiamo confrontando con i legali per capire chi denunciare, valutiamo anche se coinvolgere Regione e Comune” annuncia Polacchi, spiegando che Altaforte presenterà sabato, a Torino, ‘Io sono Matteo Salvini’, il libro intervista al ministro dell’Interno.

“Con noi ci sarà l’autrice, Chiara Giannnini. La location la comunicheremo più avanti”.  “Ci tengo a invitare tutte le persone che hanno dimostrato una forte libertà di pensiero e di opinione – aggiunge – come, per citarne alcuni, Sgarbi, Feltri, Belpietro, Mughini, Sansonetti, Borgonovo e Scianca. A loro dico che avranno le porte aperte per partecipare, anche come relatori, o mandandoci un videomessaggio”.