Roma. Gregori (PD lazio). Rischia la bancarotta. Raggi si dimetta, i romani sono esausti. Si approvi il salva Roma e si diano più poteri alla capitale

543

Agenpress – “Roma non può essere trattata solo come una questione romana e sfruttarla per la campagna elettorale. Roma è la capitale d’Italia e come tale va trattata. Il suo rilancio deve essere gestito a  livello nazionale, affinché il suo ruolo torni strategico per il  paese intero”.

E’ quanto afferma Augusto Gregori, Segreteria PD Lazio. La Sindaca in 3 anni -continua Gregori-  invece di sviluppare un progetto strategico, ha pensato a come non prendersi responsabilità come in tema rifiuti, trasporti, decoro, sociale, commercio, sicurezza. E oggi la città è senza guida, senza una visione futura e rischia la bancarotta. Torna centrale, e si continua a giocare sul tema del salva roma, per il quale invece, si dovrebbe prevedere l’approvazione nell’immediato, perché si salva l’Italia. E dovrebbe essere nell’interesse di tutti.  La Sindaca Raggi se ha a cuore il futuro della città si dimetta, come chiedono i romani. I cittadini sono esausti.  Si dia avvio immediato all’approvazione del salva Roma e contestualmente si porti ad approvazione una legge che preveda per Roma più poteri e risorse, dandole il vero ruolo di capitale, affinché torni ad essere la locomotiva del paese intero – conclude l’esponente PD-