Di Maio: “Da un mese chiedo un vertice, ma Salvini dopo il caso Siri l’ha presa sul personale”

381

Agenpress. Il vicepremier non nasconde preoccupazione per l’atteggiamento della Lega: “Sono 4 mesi che è cambiato qualcosa. Ci preoccupa. Ho visto passare la Lega da posizioni molto più moderate al fucile in mano il giorno di Pasqua, i libri scritti con Casapound, i cui esponenti minacciano una donna di stupro e altri due la stuprano per davvero e ha alimentato uno scontro ideologico che non deve alimentare, perché in questo paese si deve lavorare sulle cose concrete – dichiara Luigi Di Maio – .

Ogni volta che io vedrò delle derive di ultradestra, lo dirò prima delle elezioni e anche dopo le elezioni, perché M5s è un argine alla derive nel nostro paese, sia quelle corruttive, sia quelle ideologiche”. Poi: “Da un mese chiedo un vertice, ma Salvini dopo il caso Siri l’ha presa sul personale” – conclude il vicepremier -.