Financial Time. Lega e M5S corrono l’uno contro l’altro. Rischio spaccatura

408

Agenpress – Il Financial Time è tornato ad analizzare il clima politico italiano con un articolo dal titolo “Le tensioni fra i leader della coalizione italiana alimentano le voci di una spaccatura”, spiegando che “l’aumento dello spread” si è registrato “dopo che Matteo Salvini, leader della Lega anti-migranti ha detto che l’Italia potrebbe violare i limiti di spesa europei”.

Il FT sottolinea che le “tensioni fra i partiti della maggioranza populista si sono trasformate in scontri pubblici a pochi giorni dalle elezioni europee” e riferisce le dichiarazioni del vicepremier Luigi Di Maio che ha accusato il leader della Lega di essere “irresponsabile” e quelle del sottosegretario Giancarlo Giorgetti che ha detto che le relazioni fra i leader dei due partiti si sono rotte.

Il giornale ricorda che i “partiti del governo del cambiamento corrono l’uno contro l’altro alle elezioni europee” e che le “divergenze fra M5S e Lega sono state alimentate dalla richiesta del M5S di dimissioni del sottosegretario Armando Siri per accuse di tangenti”.

Ma “nuove elezioni politiche possono essere convocate dal capo dello Stato ma solo se non può essere trovata una maggioranza in Parlamento” e “questo significa che la Lega potrebbe correre il rischio che il M5s possa entrare in coalizione con il Pd”.