Confesercenti: -2.530 euro consumi a famiglia da 2011. Unc: dati sconfortanti, rialzo Iva letale

598

Agenpress – Secondo i dati resi noti da Confesercenti, nel 2018 le famiglie italiane consumano 2.530 euro in meno rispetto al 2011 (-8,2%).

“Dati sconfortanti, che confermano quanto andiamo denunciando da anni” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.

“Se i consumi in termini nominali sono lievemente cresciuti, quelli reali sono ancora inferiori rispetto ai valori pre-crisi. Un fatto molto preoccupante, considerato che la spesa delle famiglie rappresenta il 60% del Pil. Fino a che gli italiani continuano a stringere la cinghia non si potrà avere una crescita significativa, superiore agli zero virgola a cui purtroppo ci siamo orami abituati” prosegue Dona.

“Per questo la priorità del Governo dovrebbe essere il rilancio della capacità di spesa delle famiglie, in particolare di quel 50% di italiani che ancora fatica ad arrivare a fine mese. In tale contesto, il rialzo dell’Iva sarebbe letale” conclude Dona.