Salvini minaccia il M5S. Tutti a casa se prevale la linea Di Battista. Io voglio lavorare

1368

Agenpress – Non si potrebbe andare avanti al governo con il Movimento 5 Stelle se prevalesse la linea di Alessandro Di Battista e proseguissero gli attacchi e i distinguo. Lo avrebbe detto, a quanto viene riferito da più di un presente, Matteo Salvini ai parlamentari riuniti alla Camera in assemblea.

La Lega vuole andare avanti sul programma di governo: pagano serietà e concretezza. Ora però tutto dipende dal M5s. E’ quanto avrebbe detto Matteo Salvini, a quanto si apprende, ai parlamentari della Lega alla Camera. Il governo può andare avanti, avrebbe sottolineato il vicepremier, finché si riescono a realizzare i punti del programma. Se invece, chiosano alcuni dei presenti alla riunione, prevalesse la linea di Alessandro Di Battista e proseguissero gli attacchi, tutto si farebbe più difficile.

“Se nei cinque stelle prevalesse la linea della barricata e del no a ogni costo valuteremo, io voglio lavorare. La maggioranza c’è ed è questa”, ha detto ancora, spiegando che “con Conte c’è stata piena sintonia sulle tante cose da fare. Ma gli ho detto di fare presto e bene. Dobbiamo continuare come fatto negli ultimi mesi, considerando chiusa la parentesi delle polemiche e degli insulti dell’ultimo mese. Un cosa che considero elettorale. Certo che se continuano gli insulti non ci sono altre maggioranze…”, si andrebbe a votare.