Ruocco (M5S). Di Maio, uomo solo al comando, non rientra nei nostri valori

649

Agenpress –  “Il M5S  è sempre stato contrario al doppio incarico, qui siamo addirittura a quattro. È evidente che questa sovrapposizione di ruoli ha prodotto l’uomo solo al comando. Che non rientra nei nostri valori”.

Così Carla Ruocco, esponente dell’ala ortodossa dei Cinque stelle, in una intervista al Corriere della Sera sugli incarichi di Luigi Di Maio. “Mi dispiace molto che si trasformi una critica politica in un attacco personale. Lungi da me l’idea di prendere di mira Luigi a livello umano. Ma dobbiamo pensare a sei milioni di persone deluse”.

Alla domanda su quale incarico debba lasciare Di Maio, la presidente della Commissione Finanze della Camera spiega: “Si metta in discussione, faccia un passo indietro e si vedrà. L’importante è che si passi a una condivisione e collegialità nelle scelte. Perché ci siamo allontanati dalla nostra storia, con le decisioni calate dall’alto e il Parlamento marginalizzato”.

“Non è la prima batosta,  ma questa è diversa. Io sono nel Movimento dagli inizi, anche quando Renzi prese il 40% andammo male. Ma allora eravamo nulla, stavamo crescendo. Ora invece avevamo un bacino di elettori e li abbiamo delusi”.

“Ci sono due strade  fare finta di nulla e andare avanti come prima o rivedere l’impianto e criticare tutti i livelli. Non dobbiamo nasconderci”.