Da oggi più sicure le strade in Europa. Su autocarri e autobus obbligatori tachigrafi digitali intelligenti

474

Agenpress. Da oggi, 15 giugno, su autocarri e autobus immatricolati per la prima volta nell’UE dovrà essere installato un tachigrafo digitale intelligente, cioè uno strumento che registra le attività dei conducenti. Le nuove caratteristiche di questo dispositivo miglioreranno notevolmente l’applicazione delle norme UE sui tempi di guida e di riposo che devono essere rispettate dai conducenti di autocarri e autobus, in linea con gli sforzi della Commissione per raggiungere, grazie ai pacchetti “L’Europa in movimento”, una transizione socialmente equa verso l’energia pulita e la digitalizzazione.

Rispetto al tachigrafo digitale attualmente in uso, il tachigrafo digitale intelligente possiede funzionalità tecnologicamente avanzate e di uso intuitivo poiché consente di posizionare il veicolo via satellite e di trasmettere le informazioni alle autorità di controllo tramite le tecnologie di comunicazione a corto raggio. Il dispositivo è dotato anche di una connessione Bluetooth che gli permette di inviare dati a cellulari o tablet.

La Commissaria per la Mobilità e i traporti, Violeta Bulc, ha dichiarato: ” Il tachigrafo digitale intelligente, avvalendosi di tecnologie moderne, migliorerà nettamente la protezione sociale dei conducenti e, allo stesso tempo, contribuirà a rendere più sicure le strade in Europa. Sarà anche uno strumento fondamentale per aiutare le autorità di controllo a contrastare frodi e abusi.”

Grazie alle nuove caratteristiche di connettività e alla maggiore sicurezza del tachigrafo digitale intelligente, sviluppate in parte dal servizio della Commissione europea per la scienza e la conoscenza, sarà più facile per le autorità preposte individuare le violazioni della normativa in materia di trasporto su strada. Questo tipo di tachigrafo fornisce anche informazioni in tempo reale che possono essere utilizzate dalle imprese di trasporto e dai conducenti per ottimizzare le strategie di gestione della flotta e organizzare al meglio l’orario di lavoro.