Carceri, (Si.P.Pe.): “In atto proteste a Poggioreale, minacce ad agenti; adesso dateci il Taser”

352

Agenpress. Oltre 300 detenuti avrebbero distrutto il padiglione Salerno. I detenuti starebbero minacciando gli agenti di polizia penitenziaria in servizio nelle sezioni detentive con i piedi di legno dei tavoli e manici di scope. Sembra che stessero protestando per sollecitare il ricovero di un detenuto con la febbre.

“Credo sia giunto il momento che il Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede faccia qualcosa per il sistema penitenziario italiano ormai decisamente fallimentare”. Lo dichiara, in una nota, Alessandro De Pasquale – Presidente Nazionale Sippe.

“Gli eventi critici all’interno delle carceri – afferma De Pasquale – non sembrano cessare, i poliziotti penitenziari lavorano in condizioni disumane, in luoghi fatiscenti e rischiano giornalmente la loro vita; credo sia arrivato il momento di dotare la polizia penitenziaria del taser”.

Il Si.P.Pe. chiede inoltre più uomini e donne della polizia penitenziaria e che si proceda ad assunzioni anche attraverso lo scorrimento delle graduatorie.