Tria. No ai minibot. Situazione macroeconomica Italia non molto buona. Deficit 2019 a 2,1-2,2%

273

Agenpress – “Non penso che i minibot saranno introdotti, voglio essere chiaro su questo”. Così il ministro dell’Economia Giovanni Tria a Londra, secondo quanto riporta l’agenzia Bloomberg.”La nostra politica fiscale è prudente. Questo governo è più prudente di prima. Non considerate i ‘rumori’ elettorali”.
“Tutti sanno che l’Italia è in una situazione macroeconomica che non è molto buona”,  ha aggiunto, dicendosi “fiducioso in un accordo con la Commissione Ue che sarà raggiunto e che la procedura per il debito eccessivo sarà scongiurata”.

Il parlamento ci ha chiesto di raggiungere gli obiettivi di deficit non con maggiori tasse ma con meno spese”, ha detto ancora spiegando  “il principale obiettivo del governo è l’aumento degli investimenti pubblici”.  Per effetto degli incassi fiscali migliori delle previsioni si conferma un obiettivo di target del 2,1/2,2% nel 2019.

Tria boccia, inoltre la manovra trumpiana, di cui ha parlato Matteo Salvini,  “implica avere il dollaro, e noi abbiamo l’euro.  “A parte questo – ha proseguito Tria – la nostra manovra è quella che abbiamo deciso e approvato”. Basata su “una politica fiscale prudente, ma compatibile con la necessità di crescere di più”.