Omicidio di Marco Vannini: indagato il carabiniere Roberto Izzo

263

Agenpress. Una svolta nelle indagine sull’omicidio di Marco Vannini, il  ragazzo morto a Ladispoli il 17 maggio 2015 per un colpo di pistola.

Secondo le dichiarazioni di Davide Vannicola, amico del militare: Roberto Izzo gli avrebbe riferito di aver saputo che a sparare a Marco Vannini non sarebbe stato Antonio Ciontoli, ma il figlio Federico. E sarebbe stato proprio Izzo a consigliare a Ciontoli di prendersi la responsabilità.

Il carabiniere Roberto Izzo è indagato per favoreggiamento e falsa testimonianza dai pm di Civitavecchia.