Migranti. Il governo notifica ad A.Kurdi il divieto sulle acque italiane

125

Agenpress – Una motovedetta della Guardia di Finanza ha notificato al comandante della Alan Kurdi il divieto di ingresso, transito e sosta nelle acque territoriali italiane. Lo riferiscono fonti del Viminale.

Dopo il salvataggio, ieri, di 65 persone, l’imbarcazione si sta dirigendo verso Lampedusa. “Non siamo intimiditi da un ministro dell’interno ma siamo diretti verso il più vicino porto sicuro. Si applica la legge del mare, anche quando qualche rappresentante di governo rifiuta di crederlo”. Si annuncia, dunque, un’altra giornata di fuoco nel Mediterraneo.

Intanto, la Procura di Agrigento, guidata da Luigi Patronaggio, aprirà un’inchiesta sul caso della nave Alex della Ong Mediterranea, senza indagati, per identificare eventuali scafisti.