Rifiuti Roma. Raggi, appello ai cittadini: “fate la differenziata”. Zingaretti: “Clima di collaborazione”

127

Agenpress – “C’è stato un bellissimo clima di collaborazione. L’ordinanza funziona, le disponibilità nei vari siti sono confermate. Abbiamo ringraziato l’Ama, il management, gli operai, tutti coloro che stanno lavorando. Già come indicava l’ordinanza, la gran parte delle aree sensibili è stata ripulita, ora questo sforzo continua affinché la città si pulisca. Sono contento perché in questo clima di collaborazione il piano sta funzionando, l’ordinanza sta funzionando”, ha detto il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

“Sui rifiuti di Roma è andata bene, finalmente il piano parte”.  Di “clima disteso” ha parlato il ministro Sergio Costa. “C’è la disponibilità della Regione ad aumentare i giorni per procedere alla raccolta straordinaria. C’è tutta la capienza degli impianti, una cosa importantissima, per cui i rifiuti a terra non rimarranno”, ha aggiunto.

Dell’intesa per ripulire la Capitale, ha parlato anche il sindaco, Virginia Raggi: “L’obiettivo primario è ripulire la città, lo dobbiamo ai romani e mi sembra che questo tavolo lo abbia garantito a più livelli”, ha detto. “C’è stata una ampia concertazione per soluzioni di breve periodo, che chiaramente sono quelle che prevedono un aumento dei conferimenti negli impianti esistenti, le capienze sono state liberate, Ama si impegnerà in breve tempo a ripulire con turni straordinari recuperando residui a terra derivati dal fermo di alcuni impianti e la manutenzione di altri”.

Virginia Raggi ha parlato poi sia di soluzioni nel medio periodo (“Stiamo valutando soluzioni all’estero”), sia nel medio-lungo periodo (“Ama sta variando un nuovo piano industriale che sia credibile, solido, fondato su dati e presupposti industriali solidi, altrimenti sarebbe irrealizzabile”).

Al termine del vertice sui rifiuti di Roma al ministero dell’Ambiente, il sindaco di Roma ha ribadito la disponibilità di tutti gli attori coinvolti per “evitare gli errori del passato”. Il sistema di raccolta e smaltimento è  “complesso e prevede la compartecipazione delle istituzioni. Tutti quanti devono fare la propria parte per rendere un sistema solido”, ha aggiunto.

Dopo aver parlato della raccolta straordinaria, la Raggi ha rivolto un appello ai romani affinché emergenze simili non si verifichino più. “Chiedo a tutti i cittadini da qui in avanti di aiutarci in un piano serio di raccolta differenziata perché solo in questo modo possiamo iniziare ad abbassare e ad abbattere la quota dell’indifferenziato che è la frazione in assoluto che ci crea più problemi”, ha detto. Non solo, ma è quella che va a finire agli inceneritori e alle discariche e che non consente un riutilizzo bloccando il ciclo dei rifiuti in senso virtuoso”, ha aggiunto. Nelle prossime settimane, ha spiegato il sindaco, “aumenteremo le aree di raccolta differenziata porta a porta. Abbiamo bisogno della collaborazione di tutti”.