Fiano (PD): “Finanziamenti russi alla Lega? Salvini venga in Parlamento a smentire Savoini

192

Agenpress. Emanuele Fiano, deputato del PD, è intervenuto ai microfoni della trasmissione “L’Italia s’è desta” condotta dal direttore Gianluca Fabi, Matteo Torrioli e Daniel Moretti su Radio Cusano Campus.

Riguardo l’inchiesta di Buzzfeed sui presunti finanziamenti russi alla Lega. “Io feci un’interrogazione parlamentare perché fu pubblicato un patto tra la Lega e un partito di governo russo in cui si prevedeva uno scambio di informazioni –ha affermato Fiano-. E io ho chiesto di chiarire cosa significasse lo scambio di informazioni. Una volta che Salvini è diventato ministro dell’Interno è titolare di segreti di Stato e quindi uno scambio di informazioni con un Paese straniero come la Russia non è una cosa positiva. Poi giornali hanno parlato spesso la figura di questo Gianluca Savoini, che non è certo uno capitato lì per caso, ha un rapporto con la Lega dal ’91.

L’eventuale rilevanza di reati penali, che non so se ci siano, non mi interessa, io non sono un magistrato. Da un punto di vista politico rimane la questione che io ho posto all’inizio della legislatura sulla base del primo articolo uscito su L’Espresso. Salvini venga in Parlamento a smentire Savoini, perché c’è un file audio. Se quel file audio è vero, lì dentro c’è una trattativa fatta per procurare soldi alla Lega. Se non è vero vuol dire che Savoini è un millantatore, a quel punto sarebbe strano trovarlo ancora al fianco di Salvini.

Non è una questione che interessa solo il Pd, ho sentito autorevoli commentatori in Italia e anche all’estero essere molto interessati a questa vicenda, perché se dovesse risultare vera sembrerebbe che qualcuno in Russia abbia interesse a finanziare il partito più sovranista e antieuropeista che c’è in Europa, quindi rappresenterebbe una sorta di ingerenza della Russia”.