Legami tra Lega e Russia. Delrio e Marcucci (PD) chiedono la costituzione di una commissione d’inchiesta

160

Agenpress. I capigruppo Graziano Delrio e Andrea Marcucci chiedono la costituzione di una commissione d’inchiesta parlamentare: “Il Parlamento e il Paese – si legge in una nota congiunta dei capigruppo al Senato e alla Camera – devono sapere se ci sono potenze straniere che finanziano partiti italiani perché ne garantiscano i propri interessi economici e geopolitici, se c’è qualche leader politico italiano pronto a svendere il nostro Paese e a manipolare la libera volontà degli elettori perché a libro paga di Stati stranieri”.

“Se il capo della Lega, ministro dell’Interno e vicepresidente del Consiglio Matteo Salvini, come affermato in queste ore, dice di essere estraneo alla vicenda emersa dalle inchieste giornalistiche e di ”non aver preso un rublo da Mosca” dovrebbe essere il primo a volere questa Commissione”, affermano ancora i due capigruppo Dem. “Ci aspettiamo da tutte le forze politiche presenti in Parlamento, di maggioranza e di opposizione, una convinta adesione alla nostra proposta perché proteggere la democrazia italiana da intrusioni e tentativi di manipolazione da Stati o partiti stranieri è nostro dovere. Chi dovesse opporsi alla Commissione di inchiesta dimostrerebbe di non avere a cuore la ricerca della verità e la tutela delle nostre istituzioni”, concludono Marcucci e Delrio.