Sea Watch. Carole Rackete presenta denuncia contro Salvini. E Parigi le conferisce una medaglia

234
La capitana della Sea Watch 3 Carola Rackete

Agenpress – E’ stata depositata questa mattina in Procura di Roma la denuncia di Carola Rackete, capitana della Sea Watch, in Procura a Roma, contro il ministro dell’Interno, Matteo Salvini. L’incartamento è stato materialmente depositato negli uffici di piazzale Clodia da una sostituta di studio dell’avvocato Alessandro Gamberini. Nella denuncia si ipotizzano i reati di istigazione a delinquere e diffamazione. Rackete sollecita, tra le altre cose, il sequestro preventivo dei profili social attraverso cui “risultano pubblicati e diffusi i contenuti diffamatori e istigatori con specifico riferimento alle pagine Facebook e Twitter dell’account ufficiale di Matteo Salvini”.

Intanto il Comune di Parigi ha annunciato un premio alle “due capitane della Sea Watch 3, Carola Rackete e Pia Klemp”, le quali  riceveranno la medaglia Grand Vermeil, la massima onorificenza del Comune di Parigi, per aver salvato migranti in mare”.  La medaglia vuole simboleggiare “la solidarietà e l’impegno di Parigi per il rispetto dei diritti umani” e va alle due operatrici umanitarie tedesche “ancora perseguite dalla giustizia italiana”, si legge nel documento.

“Carola Rackete e Pia Klemp sono gli emblemi di questa battaglia, portatrici di valori europei ai quali il Comune di Parigi chiede ancora una volta al nostro continente di rimanere fedele”. “Dal 2014 – si legge nel comunicato – 17.000 persone sono morte o disperse in Mediterraneo. Di fronte a questa tragedia, il Comune di Parigi ribadisce il suo sostegno alle donne e agli uomini che operano per il salvataggio dei migranti ogni giorno e in condizioni difficili”.