Sicurezza bis. Salvini minaccia il M5S: “o passano i nostri emendamenti o non si va avanti”

106

Agenpress – “O passa questo testo o è un problema grosso per il governo”. Lo ha detto il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, in merito agli emendamenti per le forze dell’ordine della Lega al decreto sicurezza bis. “O ci sono questi emendamenti o non si va avanti”, ha aggiunto Salvini, precisando a chi gli ha chiesto se il rischia di saltare: “È una questione di principio”. L’M5s replica: alcuni di quegli emendamenti portano anche la nostra firma”.

“Abbiamo ribadito la necessità di poter mandare in galera le criminali incinte. Spesso vengono utilizzate per furti e borseggi, sicure dell’impunità. La pacchia deve finire. Ripresenteremo l’emendamento al Decreto sicurezza bis con i relatori”. Ha detto il ministro dell’Interno Matteo Salvini parlando del decreto in discussione alla Camera.

Salvini ha poi aggiunto: “Il divieto di somministrazione di bevande dopo le tre di notte non ha senso perché aumenta l’abuso esterno. Se un diciottenne vuole farsi un cocktail preferisco glielo faccia un barman professionista in un locale che paga le tasse piuttosto che il primo extracomunitario di turno con un carrello di superalcolici”.

“Alcuni parlamentari e alcuni presidenti dei 5Stelle hanno bloccato emendamenti sul decreto sicurezza bis. Non fanno un dispetto a me, ma a Vigili del Fuoco, e uomini delle Forze dell’ordine.Su questo non transigo e vado fino in fondo”.,  ha poi scritto su twitter.