Bellanova (PD): “Moscopoli come la Diciotti. Di Maio si acconcerà come nulla fosse. Lui e Salvini due facce della stessa medaglia”

142

Agenpress. “Questo film indecente e offensivo dell’intelligenza degli italiani lo abbiamo già visto con la Diciotti. Per giorni Di Maio&company hanno gridato al lupo al lupo, onestà onestà, triccheballacche, e quando è venuto il momento di fare vedere la stoffa di cui sono fatti si sono accomodati al tavolo, hanno piegato la testa e hanno salvato Salvini dal processo e se stessi dall’andare a casa.

Sta accadendo la stessa cosa. Con il Presidente Conte che finge di pretendere spiegazioni. E, in più, con il gravissimo assist della Presidente Casellati che impedendo la discussione come noi avevamo chiesto al Senato ha tradito principi e funzione del Parlamento e del suo stesso ruolo di garante delle istituzioni, rivendicando peraltro un ruolo giudicante in questo caso del tutto fuori luogo e inopportuno dinanzi a una vicenda che ogni giorno di più rivela contorni opachi.

Mentre emerge di tutto di più, Salvini parla e sparla via social e in conferenze stampa, piuttosto che nelle sedi deputate, e Di Maio gli fa da perfetta spalla, si spertica in dichiarazioni enfatiche, quando il parlamento chiama si risponde, noi siamo diversi, la Lega deve giustificare, poi annacqua il merito di una quanto mai opportuna Commissione parlamentare ad hoc e si prepara a fare il solito salto della quaglia: già lo vediamo trovare la quadra e arrampicarsi sugli specchi pur di salvare la poltrona e il compare. Impresentabili. Due facce di una sola medaglia. Questo è il coraggio politico e lo sfacelo istituzionale del duo Salvini-Di Maio”.

Così la Senatrice Teresa Bellanova.