Sen. Stefania Craxi (FI): Russiagate, finanziamento della politica tema irrisolto da oltre due decenni

157

Agenpress. «Se una commissione d’inchiesta deve esserci, questa non può affrontare il tema solo nell’arco temporale e nell’orizzonte che conviene al Pd. Il garantismo non è una cifra caratterizzante di questa sinistra, sono garantisti a targhe alterne e in assenza di una capacità di elaborazione politica si cerca di abbattere l’avversario per via giudiziaria. Il finanziamento alla politica è tema irrisolto da oltre due decenni».

Sul Russiagate parla intervistata dall’editorialista Paola Sacchi al quotidiano online Spraynews.it Stefania Craxi, senatrice di Forza Italia, vicepresidente della commissione Esteri di Palazzo Madama,  che sulla Lega osserva: «La Lega sulla questione del finanziamento della politica rischia di pagare anche il suo passato forcaiolo. E Salvini sulla giustizia è troppo ondivago. L’alleanza con i 5s non lo aiuta».

«C’è molta ipocrisia e che se Commissione d’inchiesta deve esserci, questa non può affrontare il tema solo nell’arco temporale e nell’orizzonte che conviene loro. Le istituzioni, per me, sono ancora una cosa seria. Non sono armi di propaganda e di gioco politico.  Aperta la caccia a Salvini? «Ho visto “cacce” più grosse in passato. Perché dovrebbe stupirmi questa? Il problema, però, e che Salvini sulla giustizia è troppo ondivago e l’alleanza con il M5S non lo aiuta certo a chiarirsi le idee. Senza contare poi che la Lega, sulla questione del finanziamento della politica, rischia di pagare anche il suo passato forcaiolo.

E comunque – conclude la senatrice Craxi – l’arma giudiziaria ha funzionato con “mani pulite” perché inedita… Ora, dopo lustri, è un po’ troppo “usurata”, non produce gli effetti sperati ed è controproducente…